Documenti per la bonifica

PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE 
BONIFICHE da amianto 

Per dare il via alla progettazione e realizzazione di bonifiche dall'amianto a Cermenate e nei pressi di Como, il committente dei lavori (proprietario dell’immobile, amministratore di condominio, legale rappresentante o altri soggetti incaricati) deve emettere alcuni documenti preliminari. Nei paragrafi che seguono, andremo a illustrare quali sono.
Uomo esamina documento bonifica amianto

Piano di lavoro

Il piano di lavoro è il documento con il quale si comunica all'ASL, con almeno un mese di anticipo, tutto quelloo può riguardare un cantiere di bonifica per l'amianto. Il piano di lavoro contiene i nominativi dei proprietari, dei committenti, l'indirizzo del cantiere, le informazioni in merito alla posa del materiale, alla quantità, alla tipologia, alle dinamiche di intervento, alle dinamiche di difesa dei lavoratori, i nominativi dei lavoratori e una serie di informazioni collaterali.

Un piano di lavoro è sostanzialmente un progetto con cui si ufficializzano i dettagli della bonifica nella loro complessità. Dal primo Aprile 2014, in Lombardia è obbligatorio l'invio telematico del piano di lavoro mediante il portale appositamente predisposto dalla Regione Lombardia, GeMA Gestione Manufatti Amianto. Di seguito, il link per accedervi.
Esame documento bonifica eternit

Notifica ex art. 250 del D.Lgs. 81/2008

La notifica è un'informazione che si invia agli organi territoriali competenti, con cui si comunica l'effettiva apertura di un cantiere con esposizione del lavoratori a fibre di amianto. Sia per un cantiere di bonifica, che per un cantiere in cui non si effettuano bonifiche ma vi è comunque esposizione, vi è l'obbligo dell’invio della notifica. 
Tale documento contiene degli elementi stabiliti dal quadro normativo vigente e ha uno scopo puramente informativo.

Inoltre, bisogna distinguere con attenzione la notifica ex articolo 250 dalla notifica preliminare ex articolo 99, che assolve semplicemente il compito di informare le autorità competenti in merito all'apertura di un cantiere edile all'interno della territorialità di propria competenza. I due documenti assolvono compiti diversi e non sono minimamente compensativi l'uno dell'altro.
Scrivi a info@effe-gi-srl.it per una consulenza preliminare sulle opere di bonifica dall'amianto
Share by: